‘Ndrangheta, sequestrati beni per 500mila euro al clan Alvaro

Advertising

(ANSA) – SINOPOLI (REGGIO CALABRIA), 23 SET – Beni mobili e immobili per un valore di circa 500 mila euro sono stati sequestrati dai carabinieri del Reparto operativo nucleo investigativo del Comando provinciale di Reggio Calabria, a Giorgio Violi, di 41 anni, di Sinopoli, con precedenti di polizia, ritenuto appartenente alla cosca di ‘ndrangheta “Alvaro-Violi-Macri”.
Il sequestro è stato fatto in esecuzione di un decreto emesso dalla Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria su richiesta della Direzione distrettuale antimafia reggina. Le indagini dei carabinieri hanno consentito di accertare l’accumulazione beni immobili, tutti dislocati nel comune di Sant’Eufemia di Aspromonte e prodotti finanziari.
In particolare, sono stati sequestrati due terreni agricoli da sette ettari ciascuno e conti correnti, libretti di deposito, titoli, azioni, obbligazioni e quote azionarie riconducibili a Violi e a persone appartenenti al suo nucleo familiare.