Nesci (M5S): “Palla Palla non può cacciare la Roccisano: chi glielo dice a De Gaetano?”

Oliverio e De Gaetano
Advertising

«La performance a Report dell’assessore regionale Federica Roccisano è un danno d’immagine per tutta la Calabria. Davanti alle telecamere Roccisano ha mostrato una mediocrità politica assoluta, pertanto dovrebbe tornare a casa e nascondersi».

Lo affermano in una nota i deputati M5s Dalila Nesci e Paolo Parentela, con riferimento al servizio sul trasporto scolastico per i disabili calabresi andato in onda nella puntata di Report di ieri sera.

«Le risposte singhiozzate e imbarazzanti di Roccisano al giornalista di Report sono lo specchio di una Calabria che va al contrario, in cui l’ignoranza, l’arroganza e l’incoscienza politiche prevalgono a discapito dei più deboli».

«Il Movimento 5 stelle, che pure non ha propri consiglieri regionali, aveva denunciato – ricordano i due parlamentari – il gravissimo immobilismo dell’assessore Roccisano e della Regione Calabria in materia di trasporto scolastico per disabili, come al solito senza ricevere alcuna riposta.

Sebi Romeo
Sebi Romeo

A tutto c’è un limite; in qualsiasi altro posto il governatore regionale avrebbe fatto dimettere un assessore così dannoso e perfettamente inutile come Roccisano.

Oliverio, però, non può cacciarla, avendo debiti politici coi big del Pd reggino, cioè Sebi Romeo e Nino De Gaetano. Ringraziamo la trasmissione di Milena Gabanelli – concludono Nesci e Parentela – per aver raccontato in modo oggettivo l’inquietante incompetenza nella gestione della cosa pubblica in Calabria, di cui Roccisano è l’emblema.

La colpevole ignoranza di palazzo colta dalla Gabanelli è oggi la rovina dei calabresi, costretti a subire ingiustizie e disagi voluti, di cui il governatore Oliverio, che si vantava di essere la svolta, è il primo responsabile politico».