“Non lasciamoli soli”, il 31 dicembre presidio di solidarietà al carcere

Advertising

Anche quest’anno, come di consuetudine, si svolgerà il presidio anticarcerario di solidarietà sotto la casa circondariale di Cosenza, il 31 dicembre.

Per chiudere il 2015 ricordando che dietro le sbarre non ci sono solo detenuti, ma esseri umani, fratelli, amici, anime, persone.

Alle ore 17 si svolgerà il saluto dei parenti, a seguire un saluto solidale dalle compagne, dai compagni e dagli ultrà.

“Non lasciamoli soli” lo slogan per spingere alla partecipazione anche i cittadini; per mandare un messaggio di passione e di rivolta. Un presidio che vuole lanciare un segnale di speranza e di calore umano che riesca a superare le cinta di mura di via Popilia.

Lo scorso anno si gridava davanti al penitenziario:

“Indietro non si torna, ma avanti si può andare. Con orgoglio e nichilismo politico, verso quel sogno chiamato libertà. Libere tutte, liberi tutti, fuoco alle galere sempre!”

Il 31 dicembre, il presidio anticarcerario ribadirà, nuovamente, tale concetto.

Per rimanere accanto ai detenuti del carcere privati della libertà…perchè al nemico vincitore non si chiede pietà, ma si continua a combatterlo dal fondo delle sue galere! cit. Sante Notarnicola