Oggi al CPOA Rialzo giornata benefit dedicata a Carlo Iannuzzi

Advertising

Carlo Iannuzzi, il 29enne ingegnere informatico calabrese, aggredito in Argentina la notte del 27 novembre 2015, avendo riportato un forte trauma cranico, versa in stato di malattia all’Hospital Italiano di Buenos Aires, ovvero in una clinica privata perché l’ospedale statale in cui è stato inizialmente ricoverato si è dimostrato inadeguato per affrontare l’emergenza.

È stato il Consolato a suggerire il trasferimento che è avvenuto previo consenso della famiglia. Attualmente Carlo si trova a dover rendere ai medici 50mila euro; i costi sono però destinati ad aumentare, tenuto conto del fatto che il processo di recupero del complesso della facoltà cognitive e senso-motorie si preannuncia lungo e faticoso.

Proprio per questo ieri, il Comitato “El Puente per Carlo” e il padre di Carlo, Pino Iannuzzi, presso la sede del Consiglio regionale, hanno incontrato Mario Oliverio, che ha formalmente assunto impegni nell’ottica che quanto accaduto a Carlo sia il “caso pilota” che ispiri una legge a carattere nazionale.

regione iannuzziIl Comitato, dopo aver illustrato lo stato della questione, ha chiesto al Presidente Oliverio quali possano essere gli atti amministrativi risolutivi che la Regione può intraprendere. In particolare, il Comitato ha chiesto un impegno su tre fronti.

Il primo riguarda il sostegno alle spese per le cure mediche di Carlo; il secondo impegno concerne l’organizzazione, in contatto con il Ministero degli Esteri e della Sanità, del trasferimento di Carlo in Italia non appena le condizioni fisiche lo permetteranno; il terzo impegno è quello relativo alla proposizione di una normativa a carattere nazionale che tuteli i cittadini italiani vittime di eventi delittuosi all’estero, anche in considerazione della presenza di proposte legislative in materia giacenti in Parlamento. 

La vicinanza e il sostegno per Carlo continua a giungere da ogni luogo della Calabria. A tal proposito oggi, a partire dalle 18.00 “El Puente per Carlo” in collaborazione con altri collettivi, presso il CPOA Rialzo, hanno messo in campo un’iniziativa volta a raccogliere fondi da inviare al giovane ingegnere calabrese. Una giornata benefit interamente dedicata a Carlo Iannuzzi.

Nella sala 1 allestita per l’occasione alle 18.00 si terrà un reading a più voci dal titolo “Dai diari della motocicletta ai romanzi sudamericani d’oggi” mentre contemporaneamente nella sala 2 saranno proiettati film e documentari sul Sud America con degustazione di mate argentino.

Alle 20.00 cena sociale di beneficenza a cui seguiranno a partire dalle 21.30 i concerti live di Shotariot (Alternative Rock), The Love Handles (Ska), The Sick Dogs (Acid-Rock, Psychedelic Rock), Vendetta Fuori Coma (Punk Rock) per poi chiudere la serata con il dj set di Onedrop Fellas. 

Durante la giornata riffa solidale, mercatino vintage e fiera del libro usato a cura della cooperativa R-Accogliere. Partecipano alla giornata: CPOA Rialzo, Auditorium Popolare Cosenza, Radio Ciroma 105.7 – Cosenza, Il Filo DI Sophia, Otra Vez Bio Eco Equosolidale, Collettivo Autonomo ControVerso, Collettivo Autonomo Studentesco Cosenza, Giovani Comunisti/e – Cosenza.