Oggi Roccella riabbraccia Carlo Iannuzzi

Advertising

Cari amici e amiche, finalmente dopo più di un anno il nostro Carlo Iannuzzi (il ragazzo di Roccella selvaggiamente aggredito a Buenos Aires e scampato alla morte per miracolo, ndr) oggi rientrerà a Roccella.

Purtroppo non tornerà per restare, rimarrà solo qualche giorno, non sappiamo esattamente quanto, prima di riprendere il suo percorso terapeutico a Roma.

Inutile provare a descrivere la sua e la nostra felicità nel rivederci nuovamente a Roccella e siamo sicuri che sul viso di ognuno di voi che legge questo messaggio, sarà sbocciato un sorriso.

Carlo ci ha più volte detto che vuole concludere il viaggio, iniziato ormai 448 giorni fa, nella sua Roccella per trovare ristoro dalle sofferenze degli ultimi mesi.

Oggi Roccella lo accoglierà tra le sue ospitali braccia ma la sua condizione non gli consente ancora di abbracciarvi tutti come vorrebbe. Vi preghiamo quindi di lasciargli qualche giorno di tranquillità per metabolizzare l’emozione del rientro e riambientarsi nel suo paese.

Non appena possibile organizzeremo un incontro pubblico dove lui stesso saluterà e ringrazierà. Non facciamogli mancare il nostro affetto ma dosiamolo saggiamente per non soffocarlo.

Comitato El Puente per Carlo e Famiglia Iannuzzi