Olimpiadi, stasera tifiamo tutti per Giovanni Tocci. Maxischermo ad Arcavacata dalle 20,45

Advertising

C’è anche un cosentino alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. E’ il tuffatore Giovanni Tocci, del quale anche noi seguiamo da anni le gesta e le imprese, sia in campo internazionale che in campo nazionale.

Giovanni, classe 1994, si è formato alla scuola della maestra Barsukova nella fucina di talenti della Cosenza Nuoto e ben presto ha spiccato il volo verso la Nazionale e l’arruolamento nell’Esercito. Già quattro anni fa, appena 18enne, aveva sfiorato la qualificazione alle Olimpiadi, stavolta ce l’ha fatta.

Ha sfilato per il sogno di una vita insieme a tutti gli altri atleti del Team Italia e oggi sarà il suo turno a gareggiare. Giovanni Tocci, insieme ad Andrea Chiarabini, difenderà i colori azzurri nella gara di tuffi sincronizzati. I loro rivali, in particolare Cina, Russia, Messico, Gran Bretagna e Germania sulla carta si presentano superiori ai due italiani. Ma nello sport non si può mai dire mai.

Giovanni-Tocci-Andrea-Chiarabini-tuffi-foto-roberto-bonanni-fb-800x600-800x600In ogni caso, arrivare al sesto posto (impresa alla portata di Tocci e Chiarabini) significherebbe partecipare alle World Series del 2017 e crescere ulteriormente, gareggiando a stretto contatto con le migliori coppie del mondo e “facendosi un nome” di fronte ai giudici interazionali. Sarebbe di vitale importanza ottenere questo risultato e i due ragazzi ce la metteranno tutta.

Tocci e Chiarabini hanno iniziato a gareggiare insieme nel giugno 2015 ma un infortunio a Chiarabini nei mesi scorsi ha rallentato i loro allenamenti, che sono ripresi solo un mese fa. Questo contrattempo, in ogni caso, non ha fatto altro che cementare lo spirito sportivo di entrambi. E già a Bolzano, qualche settimana fa, hanno ripreso le gare con buoni risultati.

Tocci-Chairabini-maxi-schermo-Arcavacata-di-RendeC’è grande attesa in città e nell’area urbana per la gara di stasera di Giovanni.

Ad Arcavacata, in particolare, dove Giovanni risiede, nessuno vuol sentire parlare di pronostici o di eventuali favoriti. Stasera Arcavacata a partire dalle ore 20,45, su impulso dell’associazione L’Aquilone e della Lipu di Rende, si ritroverà in piazza – dinanzi a un maxischermo allestito per l’occasione – per seguire e tifare Chiarabini e Tocci. 

Non ci resta che incrociare le dita e tifare anche noi per Giovanni.