Pallavolo Serie C: la Volley Cosenza perde a San Lucido

Advertising

SERIE C – LA VOLLEY COSENZA PERDE A SAN LUCIDO

Giovedì prossimo turno infrasettimanale contro il Castrovillari

Nel campionato di pallavolo femminile di serie C la Volley Cosenza interrompe la mini striscia positiva di risultati e impatta in una sconfitta per 3 a 2 a San Lucido contro la locale Fisiotonik.

La partita è stata avvincente con un pubblico molto numeroso e una folta rappresentanza di tifosi provenienti da Cosenza.

Davanti al sestetto tirrenico ben messo in campo dal tecnico romano Monopoli, che aveva preparato puntigliosamente la partita, la Volley Cosenza è stata discontinua nella performance in campo.  E il fatto che le cosentine abbiano realizzato più punti complessivamente (100 contro 98) e che non siano riuscite a portare a casa la vittoria, la dice lunga sugli alti e bassi della prestazione fornita da De Simone e compagnia.

L’incontro in qualche modo si è deciso nel secondo set. Infatti dopo aver vinto facilmente il primo (17/25) le atlete di coach Crispino avevano un primo vistoso calo di concentrazione nel secondo set cedendo di schianto ad avvio ripresa fino al 21/16, quando finalmente interveniva una forte reazione con un recupero prodigioso sul 23 pari.

Due banalissimi errori regalavano il set alla Fisiotonik Volley San Lucido, con grande rammarico per i tifosi cosentini sugli spalti e rigenerazione delle locali.

Alessandra Adamo in azione
Alessandra Adamo in azione

Nel terzo set  la compagine cosentina riprendeva le redini dell’incontro. Su un attacco a punto Alessandra Adamo, sinora migliore della sua squadra, cadeva malamente con rotazione del ginocchio. Al dolore dell’atleta, scendeva il silenzio nel palazzetto, e grazie al soccorso del Dr. Luigi Novello, presente nel pubblico, Alessandra si rialzava e veniva a accompagnata prima negli spogliatoi e poi in ospedale per gli accertamenti del caso.

Un grave incidente e una perdita rilevante sia per l’incontro in corso che per il prosieguo del campionato per la Volley Cosenza. Una prima diagnosi (sospetta rottura del crociato) andrà ulteriormente approfondita nelle prossime ore con ulteriori esami. Un periodo sfortunato per l’atleta. Prima l’infortunio alla spalla in coppa Calabria, ora il ginocchio.

Speriamo che la forte fibra di Alessandra la restituisca in tempi brevi al campo di gioco.

In un comunicato il presidente della società Rocco Filippelli, la dirigenza tutta e le compagne di squadra e di tante battaglie sportive augurano ad Alessandra una velocissima guarigione e la vicinanza per qualunque siano le cure per un recupero immediato.

Ma torniamo alla partita. Il terzo set si chiudeva con un 16/25 a favore della formazione cosentina, con Caterina Marsico, entrata al posto di Adamo che si metteva in luce per le sue giocate.

A quel punto sembrava che la Volley Cosenza avesse rimesso in piedi l’esito della partita. Invece con un secondo black out e con una prova decisamente sotto tono, si cedeva primo il quarto set (25/15) e poi il tie break (15/12) alla squadra del presidente Giuseppe Ambrosi. Senza nulla togliere alla ottima prestazione della Fisiotonik San Lucido magistralmente orchestrata dalla palleggiatrice argentina Flores Iriarte.

In classifica dopo tre giornate la Medical Team Paola guida con otto punti avendo dominato la Kermes Spezzano (ferma a zero punti) per 3 a 0, seguono la Volley Torretta e la Volley Cosenza (un solo punto conquistato a San Lucido)  con sette punti, poi la We Car Crotone a sei  – come da pronostico 0/3 a  San Giovanni in Fiore (zero punti), ed ancora a quattro il San Lucido e la Bioresolve Avolio Castrovillari, vittoriosa a sorpresa sulla Volley Torretta per 3 a 2.
Sarà proprio quest’ultima l’avversaria della Volley Cosenza  nel turno infrasettimanale al Palaferraro di Cosenza giovedì prossimo alle ore 19,30.

Lo spettacolo di certo non mancherà.