Paola, treno deraglia nella galleria Santomarco: salvi i passeggeri

Un treno regionale è deragliato questa mattina a Paola nella galleria in località Santomarco (lato Paola) sulla linea ferroviaria Paola-Cosenza. Dalle prime frammentarie informazioni che si apprendono, tra l’altro con molta difficoltà, sembra che il treno sia deragliato per un guasto tecnico. Non abbiamo ancora notizie precise sul numero dei feriti ma il servizio d’emergenza del 118 ha attivato i protocolli di maxi emergenza. Oltre alle ambulanze è stato allertato anche l’elisoccorso.

Il treno era partito da Cosenza alle 9,37 con un centinaio di passeggeri a bordo mentre il deragliamento sarebbe avvenuto poco dopo le 10. Tra le indiscrezioni che circolano rispetto alla causa dell’incidente, si parla anche di un malore avvertito dal macchinista. Secondo quanto si è appreso, i feriti – solo qualche contusione – sarebbero una decina ma nessuno di loro è in condizioni preoccupanti. Il macchinista è stato portato in ospedale. I vigili del fuoco di Paola e di Rende, intervenuti sul posto con due squadre, stanno adesso completando le operazioni di evacuazione dal treno dei passeggeri e la rimozione dello stesso. La delicata posizione in cui è avvenuto l’incidente rende particolarmente lunghe e difficili le operazioni di soccorso. La tratta ferroviaria, di conseguenza, è chiusa al traffico fino alla conclusione di queste operazioni. I passeggeri saranno trasferiti nella stazione di Paola e concluderanno così solo con un grosso spavento e niente più questa brutta avventura.

La galleria Santomarco è un lungo tunnel ferroviario, a semplice binario, inaugurato nel 1987, tra Paola e Cosenza. La costruzione di questa galleria è stata il perno centrale del progetto di potenziamento della linea Cosenza-Paola, che prevedeva la realizzazione di un nuovo tracciato e che fu ripreso dopo la guerra e dopo che le vecchie locomotive a vapore con cremagliera erano diventate improponibili.Il progetto del Ministero dei Lavori Pubblici prevedeva un percorso in galleria di circa 17 km con pendenze massime del 18 per mille e raggi di curvatura non inferiori ai 300 metri, una nuova stazione a Cosenza e la trazione elettrica. La spesa prevista per l’opera fu di circa 20 miliardi di vecchie lire. Nel marzo del 1966 iniziarono i lavori di costruzione della nuova linea a cura dell’Ufficio Nuove Costruzioni Ferroviarie del Ministero dei Lavori Pubblici e si protrassero per oltre un ventennio.

La nuova stazione di Cosenza aprì all’esercizio il 31 maggio 1987 e i servizi furono attivati con l’entrata in vigore dell’orario estivo. Oltre alla nuova stazione l’opera più rilevante della nuova linea fu proprio la nuova galleria di base Santomarco lunga 15,332 km e comprendente al suo interno un posto di movimento per l’incrocio dei treni.

Sono tre le persone rimaste lievemente ferite nel deragliamento (tecnicamente svio) del treno regionale 3472 avvenuto stamani nella galleria Santomarco, sulla tratta Paola-Cosenza. Soccorse, sono state portate nell’ospedale di Paola. Il macchinista del convoglio, invece, ha avuto un malore. A bordo si trovavano un centinaio di viaggiatori, alcuni dei quali colti da panico.

Lo svio (così viene definito tecnicamente un treno che esce dai binari ma non si rovescia sul fianco) è avvenuto all’interno di una galleria lunga una quindicina di chilometri, a circa 5 km dall’uscita. Sul posto è intervenuto anche il questore di Cosenza Giancarlo Conticchio.

Secondo quanto si apprende da fonti informate, l’uscita dai binari del treno regionale 3472 è avvenuta per motivi tecnici in corso di accertamento. Il malore del macchinista sarebbe stato una conseguenza dell’incidente e non la causa. Le stesse fonti fanno osservare, infatti, che in caso di malore di un macchinista durante la marcia del treno, i sistemi di sicurezza presenti sulla linea avrebbero automaticamente fermato il regionale. (ANSA)