Papponi per sempre

C’erano proprio tutti.

I papponi (più una, al femminile) hanno risposto tutti presente alla chiamata della rievocazione dei cento anni della ferrovia Cosenza-Rogliano.

Precisiamo subito che non abbiamo nulla contro l’Associazione Ferrovie in Calabria, organizzatrice del convegno “Passato, presente…futuro: 100 anni in viaggio sulle Ferrovie Calabro-Lucane”, dedicato al primo secolo di esercizio della ferrovia Cosenza – Rogliano, inaugurata il 9 ottobre 1916.

Ma, caro Roberto Galati, come fa a non accorgersi che tutta la pletora di politici che ha invitato a questa “rimpatriata” occupa gli scranni del Parlamento o della Regione soltanto per farsi i porci comodi suoi e non certamente il bene della collettività?

pastePolitici come Madame Fifì, Ferdinando Aiello, Palla Palla, Giudiceandrea e tutti gli altri sono il cancro della Calabria, la rovina della nostra regione e non possono e non devono essere invitati a fare “passerella”. Signor Galati, ci fa brutta figura anche lei.

Quale sviluppo hanno dato a Cosenza e provincia questi signorotti viziati, che hanno solo succhiato fondi pubblici per diventare i papponi che sono?

Noi di Iacchite’ prendiamo in prestito le sue foto, signor Galati, per precisare ancora una volta alla gente onesta che razza di politici abbiamo e per invitarla a riflettere sulla deriva della nostra politica. Altro che festeggiare i cento anni della ferrovia…