Piazza Fera, l’ecomostro più brutto del mondo

Advertising

Il Gruppo Barbieri è una holding nel settore delle costruzioni che ha una specialità riconosciuta da tutti: vince appalti pubblici come nessuno. In barba a tutte le elementari regole della rotazione e dell’alternanza, il signor Barbieri riesce laddove imprenditori meno “fortunati” di lui neanche osano pensare.

Nel breve spazio di qualche anno, Barbieri ha collezionato appalti milionari come quello di Piazza Fera a Cosenza, quello degli impianti di risalita di Lorica e, giusto per non farsi mancare niente, anche quello per l’aviosuperficie di Scalea. Parliamo di opere da 20 milioni di finanziamenti pubblici ad appalto, la cui gestione produrrà guadagni incredibili per questi “fortunati” signori, che ce l’hanno più sopra di tutti gli altri, come diciamo a Cosenza.

Sono così trasversali che hanno le porte aperte sia da Occhiuto (Piazza Fera) che da Oliverio (Lorica) e finanche con i tirrenici, che come si sa se la fanno con i “pezzi grossi” del crimine (Scalea). Dove c’è un project financing “serio” ecco che arriva il Gruppo Barbieri. E nessuno si scandalizza, anzi. Guai a parlare male di questa “potenza economica” perché se poco poco ti permetti a scrivere che i loro cantieri non sono all’altezza, apriti cielo!

Fatta questa ampia e doverosa premessa e attendendo che il Gruppo finisca tutte le sue grandi opere alla faccia di tutte quelle imprese concorrenti che non arrivano alla fine del mese, andiamo anche a vedere come i Barbieri realizzano questi “capolavori”.

E per “recensire” una delle grandi opere del Gruppo Barbieri, ci piace citare il post di Egidio Tucci, pubblicato sulla pagina FB Meetup Cosenza – Amici di Beppe Grillo 

Difficile battere il record di Cosenza, detentrice dell’opera verosimilmente più brutta del mondo. Il cemento, del resto, porta e fa circolare pecunia, mentre il polmone verde avrebbe assicurato solo frescura.

Un blocco cementizio che può competere con i più grandi accumulatori di calore.

Commercianti in loco gravemente danneggiati per questo scempio.

Ora, i Barbieri saranno anche una corazzata e ammaccheranno decine e decine di milioni, ma, diciamocelo francamente, Piazza Fera realizzata così fa veramente… cagare!