Piazza Fera, Mario il cazzaro esulta per una colata di cemento degna di un film horror

Occhiuto con la scorta e la "iorda" (solo per intenditori)
Advertising

Mario il cazzaro esulta: ha aperto una parte di Piazza Fera-Bilotti ovvero l’ecomostro che ci ritroviamo nel bel mezzo della città.

Ecco cosa scrive il cazzaro: “… Nonostante tutti gli ostacoli che ci mettono davanti quelli si adoperano ogni santo giorno con l’obiettivo di farci fare brutta figura, e il tempo perduto a causa dei cinque mesi di commissariamento del Comune. Noi lavoriamo per la città, altri lavorano contro. W Cosenza”.

La risposta migliore a questo delirio di onnipotenza l’ha data Maurizio Masci, che ovviamente è stato bannato dal cazzaro.

“Cioè: viviamo in una città dove il 50% della popolazione (mi tengo basso) resta senz’acqua nelle proprie abitazioni per almeno mezza giornata (mi sono tenuto ancora più basso di prima), in un posto dove regnano le barriere architettoniche, dove è impossibile trovare un parcheggio, dove alla prima pioggia serve un canotto, dove le buche divorano le macchine…

E voi siete euforici per una colata cemento degna di un film horror?

Siete assuefatti… chi dal potere e chi dal finto potente”.