Piazza Fera, riusciranno i nostri eroi?

Advertising

La nuova Piazza Bilotti/Piazza Fera sarà veramente consegnata ai cosentini per metà dicembre?

Oggi Tonino Grazioso ha rilanciato su Facebook il consueto punto interrogativo, accompagnandolo però con un significativo report fotografico nel quale allinea una foto del mese di luglio e una scattata questa mattina.

I lavori procedono con ritmo sostanzialmente intenso, ma nella più ottimistica delle previsioni non si concluderanno prima di aprile.

“La delusione sta invece nel fatto – ha commentato il giornalista Rino Amato, che ha precisato comunque di essere intervenuto a titolo di libero cittadino – di non avere avuto risposta sul quesito di metà dicembre avanzato in tutta amicizia sia al sindaco che all’assessore Fresca. L’ingiustificata diffidenza o ingenuità di non confrontarsi con logiche perplessità dell’opinione pubblica su temi e opere comunque meritevoli lascia molto delusi sul piano intellettuale del confronto sincero e disinteressato che non torna di nessun vantaggio ai destinatari”.

Più estremista un altro commento. Di Antonio Napoletano.

“Certo è che se non finiscono per il 16 dicembre il sindaco Mario ci perde la faccia. E badate bene che qui l’importante non è finire, ma finire in fretta! Eh si perché hai bloccato un’intera città e già molti commercianti della zona sono andati in bancarotta e i restanti a breve li seguiranno, nella più completa noncuranza dell’amministrazione comunale targata Occhiuto/Vigna and co.”.

Da qui al sacrosanto ricorso all’ironia il passo è breve. Per fortuna.

Sondaggio:
Occhiuto: “la piazza verrà consegnata il 16 dicembre”
Secondo voi:
a) intendeva del 2040
b) era sbronzo quando l’ha detto
c) il 15 dicembre se ne scappa con la valigia piena di soldi in Brasile.