“Pinuccio” di Striscia la Notizia e Antonio Maria in giro per la città

Nel corso dell’edizione di ieri sera, “Striscia la Notizia” ha mandato in onda il servizio girato il 30 settembre scorso a Cosenza per chiarire meglio a tutta l’Italia quanta inciviltà c’è ancora in chi ci amministra (?!?) ma anche tra i cosentini (molto di meno del sindaco cazzaro che ci ritroviamo).

Riproponiamo pertanto quanto scrisse sul suo profilo Rosita, la mamma di Antonio Maria.

dal profilo FB di Rosita Terranova

Oggi sono contento perché mi é venuto a trovare “Pinuccio” di Striscia la Notizia!
Insieme, abbiamo fatto una lunga passeggiata nella mia splendida Cosenza in cui, con grande stupore, anche lui ha potuto assistere all’inciviltá dei miei concittadini che dei disabili come me, e delle nostre esigenze, se ne fregano altamente.
E non solo!
Ha potuto anche constatare che a Cosenza sono presenti ovunque innumerevoli barriere architettoniche che costringono noi disabili a morire segregati dentro le nostre case.

Per quanto non sia stata la mia mamma a chiedere l’intervento di Striscia la Notizia, in tanti le hanno detto di rinunciare al loro aiuto perché se fino ad oggi poteva esserci anche solo una possibilità di essere aiutata, con il loro arrivo e con i loro filmati anche questa é andata a farsi benedire.
La mia Mamma, però, non si é piegata a questo ennesimo ricatto…
Se a me e a lei, le Istituzioni preposte ed i cittadini tutti continueranno a negare ogni diritto sol perché lei ha avuto il coraggio di denunciare tutto questo schifo, poco importa.

L’importante é che tutto questo possa aiutare tutti gli “Antonio Maria”, grandi e piccini, e tutte le “Rosita” che hanno paura di esporsi e di lottare per il bene di tutti.
Sono anni che noi “strisciamo”…
Ora tocca agli altri.
E come farlo se non con l’aiuto di Striscia?

Dal vostro “inviato speciale per un giorno” é tutto.
Baci baciosi,
Antonio Maria