Praia, il curioso caso del “primario Slurp” approda alla ribalta nazionale

La scorsa settimana ci siamo interessati della nomina a primario della medicina dell’ospedale di Praia a Mare del dr. Luciano Tramontano a seguito di una transazione tra lo stesso e l’ASP (http://www.iacchite.com/praia-mare-continua-teatrino-curioso-caso-del-primario-slurp/).

Ora anche la stampa nazionale, Il Fatto Quotidiano, ha riportato la notizia che noi avevamo dato in anteprima. La stampa nazionale ormai segue quanto pubblichiamo: ricordate il Corsera per la storia tragicomica della depressione del dg Mauro alias Faccia di Plastica? Bene, il Fatto ha ripreso la storia di “Slurp”, come viene chiamato il dr. Tramontano, e l’ha fatta conoscere al resto dell’Italia. Ricapitolando e in estrema sintesi, il dr. Tramontano è stato nominato primario di un reparto che, allo stato, non c’è a seguito di transazione per richiesta di somme che lo stesso ha avanzato senza che ne avesse diritto, considerato che non è previsto alcun primario in un centro, come appunto Praia a Mare, di assistenza primaria.

Ma giusto perché siamo a meno di quindici giorni dalle elezioni, bisognava farlo altrimenti Faccia di Plastica, ormai da tempo sulle scatole anche ai suoi sponsor, sarebbe stato mandato a casa subito. Ma questo mica è voto di scambio! E’ prassi consolidata nell’ASP di Cosenza. Ricordate la storia di Gianfranco “mozzarellone” Scarpelli? Venne nominato primario, senza alcun concorso e senza che ci fosse il posto di primario. Gli venne tramutato il posto da tempo determinato sul territorio a primario della Pediatria di San Marco Argentano. Tanto in Calabria tutto è possibile nell’indifferenza di chi dovrebbe garantire l’uguaglianza, la libertà e la trasparenza degli atti.Tornando a Praia a Mare, Tramontano dovrebbe dirigere l’Unità Operativa Complessa di Medicina e di Lungodegenza (anch’essa pratica ospedaliera) per complessivi n. 28 posti. Bene, dove li hanno individuati questi posti, cioè dove li prendono? Non si sa, visto anche che il commissario Scura ha sempre ribadito di avere a disposizione per tutta la Calabria solo 1 posto letto. Faranno un’altra finta riapertura? Sono capaci di tutto, tanto anche le denunce di abuso della credulità popolare finalizzato al voto di scambio, al momento, la procura, pardon il porto delle nebbie, non ha inteso verificarle. Ma se non prende iniziative ora, alla vigilia delle elezioni, quando intende farlo? Ad elezioni terminate?