Prima vittoria per la Brutium: 3-1 al Torretta

Advertising

In scena al centro sportivo Marca oggi alle 15 la sfida tra Brutium Cosenza e Torretta, per l’ottava giornata del campionato di Promozione Calabria – girone A.

Un inizio di campionato certo non entusiasmante per la Brutium Cosenza, la squadra dei Curva Nord Cosenza Ultras alla prima stagione in Promozione; dopo un buon inizio estivo in Coppa, all’esordio in campionato sono cominciate le difficoltà. I risultati non sono incoraggianti, con soli 2 punti in 7 giornate. Ma la squadra c’è, e la sfida casalinga contro la S.S. Torretta di Crucoli (KR), anch’essa nelle retrovie con 5 punti, può essere un’ottima occasione per dimostrarlo.

In settimana l’annuncio dell’ingaggio di Francesco Reda, attaccante classe ’95, che ritorna nel branco dopo l’esperienza della scorsa stagione, e del rientro dopo la lunga squalifica risalente ai playoff della scorsa stagione di Ugo Martire, protagonista nell’attacco della squadra degli ultras sin dalla prima stagione in Terza Categoria.

Mister Libero lo schiera subito titolare accanto a Spadafora contro la difesa ruvida degli jonici, inserti giallorossi su maglia bianca e calzoncini blu.

Nel verde della seconda maglia, i padroni di casa tentano subito di fare la partita con la spinta degli esterni e gli incroci tra le punte, ma non scalfiscono la difesa ospite. La partita ben presto si fa più nervosa e spezzettata, con entrambe le squadre determinate a risollevarsi in classifica e perciò a non risparmiarsi anche sul piano dell’agonismo. È ancora la Brutium a spingere, le occasioni migliori sono dai calci piazzati: al 32’ la punizione di Caruso dal limite dell’area si infrange, però, sulla barriera.

Al 37’, su cross da destra, Spadafora controlla il pallone in area e conquista con esperienza un prezioso calcio di rigore, aspettando spalle alla porta l’incauto intervento del marcatore: il numero 9 si presenta anche dal dischetto, spiazza il portiere Perini e porta la Brutium in vantaggio. 1-0.

La Torretta prova a colpire in contropiede sul possesso di palla della Brutium, ma non si rende pericolosa e inizia anche a scoprirsi dietro. Al 43’ va vicino al raddoppio la Brutium, ma Principato manca di un soffio l’appuntamento con il pallone a centro area.

Raddoppio che arriva proprio alle ultime battute del primo tempo, al 47’: Martire si gira bene in area e trova il tiro, respinto corto dal portiere per il facile tap-in, firmato ancora da Spadafora.

brutium

Nella ripresa gli ospiti si fanno più propositivi, impegnando la coppia difensiva della Brutium composta da Ponzio e Guzzo con le verticalizzazioni centrali, ma la caratteristica principale dei jonici rimane l’agonismo: al 53’ uno scontro nell’area della Brutium con il portiere Algieri costretto a farsi medicare; al 55’ si scontrano testa e testa il difensore giallorosso Toure e il centrocampista cosentino Caruso, costretto a lasciare il posto a Basta.

Al 60’ Martire trova ancora le mani di Perini a negargli la gioia del gol al rientro, ma un minuto dopo il portiere non può nulla sulla giocata del numero 7, che salta l’uomo in area e trova la rete sul primo palo, scatenando la festa di compagni e tifosi, per il 3-0.

La Torretta accusa il colpo e prova a reagire con molta intermittenza, fino a creare l’occasione più pericolosa in area al 72’, chiamando Algieri a una prima respinta e a un ottimo riflesso con il piede sinistro; immediato il contropiede della Brutium, con la percussione centrale di Fiumara che arriva davanti a Perini, di nuovo bravo a respingere.

All’ 85’ Martire esce dal campo, prendendosi un’altra dose di applausi, e il gol della Torretta al 91’ su corner non cambia il verdetto della giornata: i lupacchiotti della Curva Nord possono festeggiare con i propri tifosi, incoraggiati dal primo successo stagionale che porta la Brutium a 5 punti, agganciando la stessa Torretta; segnali positivi per la speranza di abbandonare i bassifondi della classifica.

free Kiko