Provincia, le elezioni non si possono tenere il 23 ottobre. Interviene il Viminale

Graziano Di Natale
Advertising

Le elezioni provinciali non si possono tenere  il 23 ottobre. Interviene il Ministero dell’Interno.

Graziano Di Natale non molla per le questioni legate alla decadenza di Mario Occhiuto da presidente della Provincia.

Questo il testo del comunicato stampa diffuso pochi minuti fa.

“Mario Occhiuto pensa che in Italia esista la “libera Repubblica  di Cosenza”, ma per fortuna esistono regole e istituzioni da rispettare. Le elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale di Cosenza e per la carica di Presidente si svolgeranno in un’unica data e non sarà quella del 23 ottobre. 
Le stesse dovranno indirsi e  tenersi entro novanta giorni dalla loro scadenza vale a dire entro il 12 gennaio 2017.

A chiarire tutto e’ stato il Ministero dell’Interno che con verbale della conferenza stato regioni ed autonomie locali del 28/07/2016 n. 11/2106 ha proceduto all’interpretazione autentica della legge 56/2014 stabilendo che “le elezioni per i rinnovi dei consigli provinciali si indicono e si tengono entro 90 giorni dalla loro scadenza”, tale previsione vale per tutti i consigli provinciali in Italia!!

È inutile dire che mi atterrò scrupolosamente a quanto stabilito nella conferenza stato regioni e autonomia locali con il verbale a firma del sottosegretario all’interno on. Giampiero Bocci.
Avvieremo le procedure necessarie al rinnovo del Consiglio Provinciale e per l’elezione del nuovo Presidente della Provincia.
Ho già informato con una nota la Prefettura di Cosenza che non può restare inerte di fronte ad un provvedimento a firma del sottosegretario all’Interno del Governo Italiano”.