Pulizie Asp, Raffaele Filippelli stacca la spina e non paga i dipendenti

Advertising

Sarà un Natale senza soldi per tanti, troppi cosentini. In queste ultime ore riceviamo comunicazioni che lasciano senza parole. Imprenditori che dovrebbero gestire fondi pubblici per la comunità e che invece fanno quello che vogliono. E lasciano centinaia di famiglie nella disperazione.

I circa cento dipendenti dell’impresa di pulizie Punto Servizi che gestisce il subappalto dell’azienda milanese CFS per tutte le pulizie nel territorio dell’Asp di Cosenza devono ancora ricevere gli stipendi di ottobre e novembre. Cinquecento euro al mese che sono fondamentali per sopravvivere. Uno stipendio da miseria, eppure non vengono pagati.

Raffaele Filippelli, l’imprenditore legato politicamente a Tonino Gentile che gestisce il subappalto, si è letteralmente eclissato. Sparito nel nulla. Non ha nessun senso di responsabilità.

Stessa pasta di chi ha già devastato queste famiglie per anni e anni, Andrea Guccione e la sua Segi, che ora stanno facendo danni nello stesso settore all’Università della Calabria.

Finché ci sarà questa gente, non siamo destinati ad un futuro migliore.