Radiologia Amantea, il M5S chiede lumi al sindaco, all’ASP e ai commissari

Advertising

Del funzionamento estivo dei servizi territoriali di Radiologia ad Amantea (Cs), la deputata del M5S Dalila Nesci e la consigliera comunale Francesca Menichino hanno per iscritto chiesto conto al sindaco Monica Sabatino, al direttore generale dell’Asp di Cosenza, Raffaele Mauro, e ai commissari per il rientro dal disavanzo sanitario regionale, Massimo Scura e Andrea Urbani.

Per le due portavoci del Movimento 5 stelle non c’è sufficiente informazione, in proposito, dato che le notizie in circolo fanno riferimento a indiscrezioni forse trapelate dall’Asp di Cosenza e poi rilanciate in ambito politico.

«Si tratta – spiegano le due portavoci – di sapere quali siano effettivamente le carenze di personale che traspaiono e di assicurare, all’occorrenza, da parte della direzione generale dell’Asp di Cosenza, le migliori risposte per la diagnostica radiologica durante l’estate e nel periodo successivo.

«Al fine – conclude la nota di Nesci e Menichino – di capire che cosa realmente è stato previsto o fosse nel merito in previsione, chiediamo precise delucidazioni e i relativi atti del caso alle Autorità in elenco, con la certezza di ricevere pronta risposta».