Reggio, aggressione a don Giorgio: il gip arresta altri 4 giovani

È ritenuto il presunto responsabile dell’aggressione contro il parroco della chiesa di Santa Maria del Divin Soccorso, Giorgio Costantino. Per questo motivo Giacomo Gattuso, 24enne con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, è stato raggiunto dall’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Reggio Calabria ed eseguita dai carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Reggino, con il personale della stazione locale.

Lo stesso gip, recependo altresì le richieste formulate dal sostituto procuratore titolare delle indagini, coordinate dal Procuratore della Repubblica Federico Cafiero de Raho e dal procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni, ha inoltre emesso un’altra ordinanza di misura cautelare, ponendo agli arresti domiciliari altre quattro persone che, nel corso delle investigazioni, avrebbero dato informazioni false per coprire la condotta di Gattuso.

Si tratta di Agostino Ceriolo, di 25 anni, Domenico Zampaglione, di 19, e Salvatore D’Agostino e Simone Liconti, entrambi di 26 anni.

I quattro, al termine delle formalità, sono stati accompagnati presso le rispettive abitazioni, mentre Gattuso rimane ristretto presso la Casa Circondariale di Arghillà dove si trovava detenuto a seguito del provvedimento di fermo emesso il 25 maggio scorso.