Reggio, azzerata la Giunta Falcomatà. Gli assessori rimettono le deleghe

Advertising

L’indiscrezione è stata pubblicata stamattina su Gazzetta del Sud e sta facendo rumore.

Siamo al caos nella Giunta comunale di Reggio Calabria: gli assessori avrebbero rimesso nelle mani del sindaco Falcomatà le proprie deleghe, avviando così una profonda riflessione che non potrà che concludersi con un rimpasto dell’esecutivo, a distanza di due anni dall’insediamento.

Tanti i malumori nella Giunta, che si ripercuotono poi su un’azione amministrativa molto deludente nei primi due anni di mandato.

Sono in molti a ritenere che il primo cittadino sia del tutto inadeguato al delicato ruolo di sindaco di Reggio Calabria.

Resta da capire, ora – scrive stamattina dal canto suo “Il Dispaccio” diretto da Claudio Cordova –, come si muoverà il rampollo della buonanima di Italo Falcomatà: alcuni assessori non hanno lasciato alcuna traccia del proprio compito ed è il caso di Patrizia Nardi alla Cultura e Mattia Neto alle Attività Produttive.

Altri, come Angela Marcianò ai Lavori Pubblici, sono stati tra i più attivi, ma fanno ombra al giovane sindaco, che potrebbe cogliere la palla al balzo e sparigliare totalmente le carte.