Reggio, Cardiochirurgia resta chiusa e un paziente muore. Grazie Palla Palla e Lorenzin

Advertising

Nonostante l’inaugurazione dello scorso 7 novembre (alla presenza del presidente della Regione Mario Oliverio e del ministro Beatrice Lorenzin), il reparto di Cardiochirurgia degli ospedali “Riuniti” di Reggio continua a rimanere chiuso e i disagi, per i pazienti, sono notevoli e i casi, purtroppo, possono assumere dei contorni drammatici.

Ieri, infatti, a Catanzaro un uomo di 37 anni è deceduto durante il trasferimento dagli ospedali Riuniti di Reggio al Sant’Anna di Catanzaro tramite l’elisoccorso.

L’uomo, secondo un primo riscontro, sarebbe morto a causa di una dissezione aortica, una malattia vascolare che richiede interventi di chirurgia d’urgenza e che i medici di Reggio avevano diagnosticato in tempo.

Fonte: newsandcom