Reggio, Ciccio Bello “licenzia” la Marcianò

Advertising

“Apprendo solo stamattina dalla Gazzetta del Sud che oggi mi sono state ritirate le deleghe da assessore di questa città ! Voglio salutarvi con un pensiero quasi “premonitore” che mi è arrivato ieri in tarda serata da uno dei tanti concittadini che ho avuto la fortuna di conoscere e di apprezzare in questo difficile percorso. Vi voglio bene”.

Così Angela Marcianò, evidentemente ormai ex assessore ai lavori pubblici di Reggio Calabria, su Facebook. Oltre all’annuncio della Gazzetta del Sud, dunque, la Marcianò avrà ricevuto anche qualche telefonata nella quale è stato ufficializzato il ritiro delle deleghe nei suoi confronti da parte del sindaco, il noto “Ciccio Bello” ovvero Giuseppe Falcomatà. Il primo cittadino non aveva mai “digerito” la nomina della Marcianò nella segreteria nazionale del PD (nonostante non sia iscritta) al suo posto da parte di Matteo Renzi, probabilmente “imbeccato” dal suo amico Gratteri, padrino politico dell’ormai ex assessore.

Il post di Angela Marcianò, al nono mese di gravidanza, ontinua così: “Grazie da parte mia e del mio bimbo che ormai sta per nascere a tutti coloro che hanno voluto sostenermi come una vera Famiglia”.