Reggio, Ciccio Bello e tutti i Nucera del suo “regno”

Si iniziano a capire alcune delle scelte che Ciccio Bello Falcomatà ha pensato quando ha deciso di nominare la nuova giunta a Reggio Calabria. Si “piega” o magari si “mischia” con soggetti politici come il comunista con il culo degli altri Giovanni Nucera, capogruppo di se stesso alla Regione, conosciuto bene al sesto piano del Cedir-Uffici della procura (si sussurra per avere una struttura “particolare”) al quale il giovane Ciccio Bello ha inserito in giunta con deleghe pesanti la sorella Anna, ma non solo.

Ha nominato anche un’altra Nucera, che di nome fa Lucia Anita, anch’essa con deleghe importanti, fortemente voluta dal tandem del malaffare De Gaetano-Romeo e parente molto stretta di tale Tonino Nucera, candidato nel PD alle ultime amministrative, non eletto ma con un risultato di circa 350 voti!

Ma l’assessore non risulta soltanto parente di Nucera ma anche di Gaetano, sempre Nucera di cognome, dipendente comunale assai fortunato. Eh sì, perché (ma guarda un po’ il caso) dall’arrivo di Anita Lucia lo stesso è stato distaccato presso le commissioni consiliari e i gruppi dove a fine mese c’è un maggiore guadagno. E non finisce qui.

In questi ultimi mesi il giovane Ciccio Bello è in continuo scontro con i media e allora ha pensato bene di ricavare un vantaggio da tutta questa operazione dei Nucera. Infatti il figlio di Gaetano Nucera gestisce un giornale online molto conosciuto in città e che fino a pochi mesi fa non si occupava minimamente di “politica” … Infatti solo da un po’ ha iniziato a pubblicare i comunicati dell’amministrazione o eventi sponsorizzati Ciccio Bello!

Anzi, addirittura il giovane sindaco condivide le immagini e gli articoli di questo giornale sulla sua pagina Facebook istituzionale: una casualità anche questa?!?! Mah! Sta di fatto che con il giovane Nucera collabora un altro giovane dal cognome “conosciuto” ossia Puglia, fratello di Gianpaolo Puglia. E chi è Gianpaolo Puglia? Semplice: il capo di gabinetto del giovane sindaco! Ovviamente noi non possiamo che essere garantisti e pensare che sia tutto ma proprio tutto una casualità però le coincidenze iniziano ad essere decisamente troppe. E la svolta – come dice Ciccio Bello – continua…