Reggio, donna travolta e uccisa da un’auto sulle “Bretelle”

Advertising

Era uscita di casa, probabilmente, così come faceva quasi tutte le sere, per un gesto banale: quello di andare a gettare il sacchetto dei rifiuti nel cassonetto dall’altro lato della strada.

Erano da poco passate le sette di sera. Le giornate impietosamente accorciatesi sul finire dell’estate restituiscono poca luce in un tratto già di per sé scarsamente illuminato e dove le strisce pedonalisono tra l’altro anche mal segnalate. Già in passato la zona è stata teatro di incidenti che hanno visto coinvolti dei pedoni.

Siamo lungo le “Bretelle” di Reggio Calabriaun’anziana donna stava rincasando quando è sopraggiunta una Fiat 500 bianca che l’ha investita nei pressi della rampa che devia il traffico verso il ponte di Sant’Annaper lei, purtroppo, non c’è stato nulla da fare, dopo essere stata travolta dall’auto è deceduta.

Uscita senza documenti si è potuti risalire alla sua identità solo due ore dopo, intorno alle 21 quando il marito, rimasto in casa perché malato ed allettato, aveva chiamato le forze dell’ordine preoccupato per non averla vista rientrare.

Sul posto, oltre ai sanitari del 118, la polizia municipale e i carabinieri a cui è spettato il compito di effettuare i rilievi del caso e tentare ora di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

Fonte: Cn24