Reggio, la protesta dei medici della medicina dei servizi

Sit-in di protesta stamani, davanti alla sede dell?ASP 5 di Reggio Calabria, dei Medici della Medicina dei Servizi
Advertising

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 18 LUG – Sit-in di protesta davanti la sede dell’Asp di Reggio Calabria dei medici della medicina dei servizi. Alla base della protesta, hanno sostenuto, la condizione contrattuale che li vede ancora in regime di convenzione nonostante svolgano mansioni dirigenziali con compiti di vera e propria dipendenza.

Nonostante l’approvazione dell’atto aziendale e un regolare concorso con tanto di graduatoria, l’Asp continua ad avvalersi delle loro professionalità mantenendo un rapporto di lavoro che non contempla la pienezza dei diritti professionali, contrattuali ed economici.

Al contrario di quanto avviene con medici di guardia medica che grazie al pronunciamento del giudice al quale si sono rivolti e la mancata opposizione dell’Asp hanno risolto la vertenza. “Da questa disparità di trattamento – sostiene la FP-Cgil – si genera una ulteriore ingiustizia. I vincitori del ricorso, pur occupando posti inferiori in graduatoria, potranno transitare alle dipendenze dell’Asp regolarizzando la loro posizione”.