Reggio, operazione “Mandamento seconda fase”: 82 arresti in tutta Italia – i nomi

Advertising

Alle prime luci dell’alba di oggi, nelle Provincie di REGGIO CALABRIA, VIBO VALENTIA, MILANO, ANCONA, BOLOGNA e MESSINA, il personale del ROS, del locale Comando Provinciale Carabinieri e del Gruppo Carabinieri di Locri con l’ausilio del personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” ha dato esecuzione ad una Ordinanza di custodia cautelare emessa, su richiesta di questa Procura Distrettuale Antimafia, dal Tribunale di Reggio Calabria, a carico di 82 soggetti indagati, a vario titolo, dei delitti di partecipazione all’associazione mafiosa unitaria denominata ‘ndrangheta, detenzione illegale di munizioni ed armi comuni da sparo e da guerra rese clandestine, turbativa d’asta, illecita concorrenza con violenza e minaccia, fittizia intestazione di beni, riciclaggio, truffa e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e numerosi altri delitti collegati, tutti aggravati dalla finalità di agevolare l’attività della predetta associazione mafiosa.

L’odierno provvedimento cautelare – che costituisce la seconda fase dell’operazione Mandamento avviata il 4 Luglio scorso con l’esecuzione di 116 fermi di indiziato di delitto del PM – scaturisce da specifica istanza dell’Ufficio di Procura che, nel richiedere la conferma dei provvedimenti cautelari conseguenti all’esecuzione dei fermi, sollecitava l’applicazione di misure restrittive a carico di ulteriori soggetti, inseriti nelle articolazioni territoriali della ‘ndrangheta denominate Locali di Reggio Calabria, Sinopoli, Roghudi, Condofuri, S. Lorenzo, Bova, Melito Porto Salvo, Palizzi, Spropoli, S.Luca, Bovalino, Africo, Ferruzzano, Bianco, Ardore, Platì, Natile di Careri, Cirella di Platì, Locri, Portigliola, Saline, Montebello Jonico e S.Ilario.

I NOMI

Questi i nomi dei nuovi arrestati. Attilio Giorgi, Carmelo Ielo, Giovanni Manglaviti, Giuseppe Morabito, Domenico Musolino, Attilio Vittorio Violi, Pietro Bonaventura Zavettieri.

 Per altre 57 persone il gip ha confermato la custodia in carcere: Pasquale Aligi, Santo Giuseppe Aligi, Giuseppe Armocida, Nicola Armocida, Antonio Barbaro, Pasquale Barbaro (12/08/1951), Pasquale Barbaro (25/05/1965), Maurizio Camera, Michele Carbone, Domenico Caruso, Antonio Cataldo, Francesco Cataldo, Domenico Cordì, Vincenzo Cordì, Andrea Floccari, Renato Floccari, Sebastiano Giorgi, Antonio Ietto, Francesco Ietto, Giuseppe Ietto, Natale Ietto, Annibale Larosa, Saverio Maisano, Giuseppe Martelli, Giuseppe Marvelli, Antonio Morello, Domenico Nastasi, Francesco Panuzzo, Vincenzo Pedullà, Domenico Pelle, Giuseppe Pelle, Sebastiano Pelle, Rocco Perre, Gaetano Pipicella, Leonardo Policheni, Antonio Polito, Antonio Pratticò, Francesco Raschellà, Gaetano Richichi, Antonio Leonardo Romeo, Domenico Santanna, Filippo Santanna, Gianluca Scali, Tonino Scipione, Antonio Sergi, Carmine Sergi, Giovanni Sergi, Giuseppe Sergi, Vincenzo Sergi, Vincenzo Spanò, Aurelio Staltari, Carmelo Talia, Bruno Zucco, Domenico Zucco, Domenico Zucco (21/071965), Giuseppe Zucco, Leonardo Zucco.

Il gip ha disposto i domiciliari per: Paolo Alvaro, Giuseppe Barbaro (6/02/1937), Vincenzo Capogreco, Giuseppe Carbone, Giovanni Cufari, Giovanni Giampaolo, Annibale Larosa, Nicola Macrì, Nadia Maji, Antonio Manglaviti, Sebastiano Manglaviti, Paola Parrotta, Luigi Resistenza Femia, Paolo Romeo, Salvatore Romeo, Rosario Staltari, Salvatore Ursino, Fabio Varacalli.