Regionali 2010, per il Tribunale di Cosenza le firme di Bartolomeo e Carotenuto erano false

Advertising

Roberto Bartolomeo e Giuseppe Carotenuto, rispettivamente ex consigliere comunale e provinciale di Cosenza, e Pasquale D’Auria sono stati condannati dal Tribunale di Cosenza a otto mesi di reclusione con pena sospesa. Hanno presentato firme false in occasione della presentazione delle liste per le Regionali del 2010.

Fu un cancelliere del Tribunale a riscontrare alcune anomalie nella presentazione delle liste. Si trattava di firme apposte in liste diverse ma con grafie uguali e per questo aveva allertato la Procura.

Quelle elezioni le vinse  Giuseppe Scopelliti vinse le elezioni ma le firme giudicate false riguardavano i tre principali candidati alla presidenza della Regione: oltre Scopelliti, Agazio Loiero e Filippo Callipo.

Bartolomeo, Carotenuto e D’Auria ricorreranno in Appello.