Regione, la grande truffa del “soggetto attuatore” a 10mila euro al mese

Nello Gallo
Advertising

Quella del soggetto attuatore più illegittimo d’Italia è una bella storia … Ve l’abbiamo raccontata sabato scorso e ci riferiamo al lavoro dell’ingegnere Carmelo Gallo, per tutti Nello, il quale è stato nominato dal presidente Palla Palla per fare le sue veci nella qualità di commissario straordinario per il Rischio Idrogeologico della Calabria.

In estrema sintesi: il commissario sarebbe Palla Palla, ma poiché il compagno della Toman (come ormai lo chiamano tutti, oltre che con il nome della contrada in cui è nato) è affaccendato in troppe faccende, ha nominato un suo fedelissimo, che ci costa 10mila euro al mese…

Una storia che abbiamo scoperto praticamente per caso, leggendo la liquidazione dell’ingegnere Gallo per lo scorso mese di settembre. 9mila 797 euro della Madonna!

Regione, il “soggetto attuatore” da 10mila euro al mese

A questo punto, abbiamo voluto vederci più chiaro.

Tutto risale all’insediamento del buon Palla Palla a commissario di questa emergenza.
Oliverio ha liquidato l’attuale assessore all’ambiente siciliano, un tale che si chiama Croce, il quale ha lasciato in eredità decine e decine di progetti cantierabili all’ottimo Nello Gallo, da soggetto attuatore per far subentrare appositamente il nostro supereroe Gallo …sic !
Il Gallo, da una struttura commissariale lanciata come una Ferrari, questo almeno vociferano tutti gli imprenditori e professionisti che ci hanno avuto a che fare, ha raccolto i frutti ed è entrato nelle grazie di Palla Palla, che si è dimenticato di essere lui il commissario per far entrare e far guadagnare bei soldini ad uno dei suoi burocrati preferiti.
Tutta tattica, per camuffare l’illegittimità nella quale sguazza il soggetto attuatore unico in Italia, Nello Gallo da Cosenza appunto…
È ormai da oltre un anno, dopo la legge di riordino, che in ogni angolo d’Italia i soggetti attuatori sono dipendenti regionali, assessori o dirigenti.
Qui in Calabria invece a botte di 10.000 euro al mese si va in barba alla legge.
Ma Palla Palla è complice o il buon Gallo non glielo ha fatto ancora sapere?
E la Corte dei conti oltre che la Guardia di Finanza potrebbero metterci il naso e far restituire ai calabresi belle somme che vanno invece a finire nelle tasche degli amici di Palla Palla?
Mah, lo scopriremo nelle prossime puntate… E poi la fida badante (per non dire altro, tanto avete capito tutti!) di Gallo ai tempi in cui era commissario a Calabria Verde, la mitica Stellario (Stellato), come si può notare sull’albo pretorio del commissario, da semplice passacarte negli uffici espropri provinciali di Cosenza è passata a dirigente da 4.000 euro al mese … Doppio sic…
Queste strutture commissariali sono davvero veloci nell’attuare interventi di cambiamento. Intanto in Sicilia sono già pronti a partire gli interventi di sistemazione idrogeologica del patto per il sud, con nome, cognome e spesa di ogni singolo progetto cantierabile.
In Calabria restano invece solo numeri da giocare al Superenalotto e non si sa neanche quali siano e a che stato sono gli interventi di messa in sicurezza del territorio che ad ogni pioggia se ne scende a mare.
Ma il nostro super soggetto attuatore non credo se ne interessi più perché il suo mandato (ops incentivo) è finito o meglio se lo è consumato tutto, quindi ci aspettiamo da un momento all’altro un benservito a Palla Palla,  lasciandolo nei soliti guai con centinaia di imprese che ancora devono iniziare lavori che risalgono al 2010 mentre quei pochi che sono finiti non lo sono di certo per merito suo…
Povera Calabria in mano a questa gente!