Rende, aumentano le bare senza sepoltura. Miceli (M5s): “Situazione critica”

Advertising

109 bare senza degna sepoltura, Miceli (M5S): situazione sempre più critica al Cimitero

Interrogazione per conoscere il crono programma dei lavori e data di consegna alla città

Rende (Cs) – Al di là delle polemiche politiche che si sono succedute in questi ultimi mesi sulle criticità presenti al cimitero cittadino, criticità non più ammissibili per una realtà come Rende, abbiamo chiesto al sindaco, alla Giunta e all’assessore competente di spiegare dettagliatamente il crono programma delle opere e la data di consegna alla città della nuova struttura cimiteriale.

Crediamo si tratti di una comunicazione non più rinviabile, viste le continue e sacrosante lamentele dei cittadini che esigono di poter visitare i propri cari nei modi più consoni e dignitosi.

Le 109 bare attualmente accatastate e senza degna sepoltura sono una vergogna, segno evidente di una situazione che si fa sempre più critica, rappresentando un pericolo legato a motivi di salute e igiene pubblica.

Stiamo seguendo con attenzione la pratica in questione, che ha accolto anche il nostro voto favorevole nella seduta del Consiglio Comunale del 22 aprile 2015, e non vogliamo che si perda altro tempo nella realizzazione dell’opera. Da più parti arrivano segnalazioni di “lavori portati avanti da soli tre operai”, il che sarebbe veramente inammissibile.

Perciò chiediamo all’assessore ai Lavori Pubblici di vigilare sullo stato dell’arte dei lavori e di spingere per una conclusione degli stessi in tempi rapidissimi.

Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Rende