Rende, disastro ambientale nel quartiere Europa

Advertising

È da alcuni giorni che nel quartiere Europa di Rende si respirava una puzza nauseante. Oggi, come si può notare dalle foto, sul torrente Emoli, che separa il quartiere da Quattromiglia, fa orribile mostra di se una schiuma che, oltre all’aspetto indecoroso, lancia inquietanti sospetti e molte preoccupazioni.

Da anni, a dire il vero, i residenti della zona e alcuni comitati hanno, invano visti i risultati, denunciato una serie di abusi e violenze perpetrate dalla mano criminale dell’uomo sull’ambiente. Il triste risultato di quanto vediamo non è da attribuire al demonio che lava le pentole nel torrente Emoli, come qualche buontempone vuole far credere, bensì agli scarichi abusivi, il taglio indiscriminato degli alberi lungo il corso d’acqua e una serie di sversamenti di materiale e liquidi indifferenziati.

emol

Il sindaco Manna, che qui ha mietuto molti consensi, ed è stato in grado solo di imporre una discoteca che nessuno voleva, speriamo ora che si attivi e faccia intervenire la polizia ambientale, la forestale, l’Arpacal, e quanti necessari affinché ciascuno nel proprio settore di competenza si adoperi per dare risposte, individuare le cause e i responsabili di questo scempio ambientale. Rende non merita queste offese.