Rende, la Turris espugna il “Marco Lorenzon”: 1-3

Advertising

Si allunga la classifica del Girone I della Serie D dopo l’11^ giornata.

Igea Virtus nuovamente capolista solitaria con 24 punti dopo la bella vittoria interna contro il Pomigliano. Alle sue spalle ad una lunghezza la Cavese, che ha battuto in casa la Frattese.

Al terzo posto la Sicula Leonzio, che però resta ferma a 21 dopo la sconfitta di Palmi. E al quarto posto scivola il Rende, che perde in casa contro una Turris formato gigante ed è la seconda sconfitta consecutiva dopo quella di sette giorni fa a Gela.

In effetti, ci si chiede come mai con gente del calibro di Danucci, Somma e addirittura bomber Evacuo, i corallini fossero ancora attardati in classifica ma è evidente che si trattava solo di trovare la quadratura del cerchio. E al “Marco Lorenzon” la Turris ha dato un saggio delle sue enormi potenzialità. Ora è solo ad un punto da Rende e Gladiator appaiate al 4° posto.

LA CRONACA

Turris subito in vantaggio al 15′ con diagonale chirurgico di bomber Evacuo, servito nel corridoio da un assist di Danucci. Il Rende accusa il colpo e non riesce a chiudere gli avversari nella propria area di rigore e anzi lascia ampi spazi in contropiede. Si va al riposo sull’1-0 per la Turris.

Il Rende trova il gol al 12′ della ripresa con Viteritti, classe ’94, acrese doc, al termine di una mischia in area, che ha favorito la conclusione a botta sicura del terzino biancorosso.

La Turris si scuote e al 17′ va vicinissima al gol con Evacuo, che vince il duello con il rispettivo avversario ed entra in area, calciando però sul portiere ad un passo dalla porta. Chance divorata.

Al 31′ però il Rende ha il pallone per far sua la partita. Conclusione ad effetto dell’esperto “Benny” Benincasa dal limite dell’area: palla di poco fuori.

E come recita la legge del calcio: gol sbagliato, gol subito. La Turris ritrova il gol al 33′ con una grande staffilata al volo di Varriale su sponda di testa di Picci. Azione tutta di prima iniziata su cross dalla destra di Palumbo.

Al 41′ la Turris chiude definitivamente il match. Retropassaggio sbagliato di Marchio su pressione di Palumbo che prende in controtempo il portiere e carambola in rete.

RENDE-TURRIS 1-3

RENDE (3-5-2): Puterio 5,5; Sanzone 5 Marchio 5 Modesto 5; Viteritti 6,5 (30’ st Godano 5) Boscaglia 5,5 (12’ st Gigliotti 5) Benincasa 6 De Marco 5,5 Faraco 5; Ferreira 5 (23’ st Vivacqua 5,5) Actis Goretta 5,5. In panchina Falcone, Fiore, Manes, Crispino, Serleti, Azzinnaro. Allenatore: Trocini

TURRIS (4-4-2): Abagnale 6,5; Barbiero 6 De Gol 6,5 Imparato 6,5 Perinelli 6,5; Morella 6,5 (23’ st Palumbo 6) De Rosa 6,5 Danucci 6,5 Somma 6,5; Picci 6,5 Evacuo 6,5 (23’ st Varriale 6,5). In panchina: Atteo, Schettino, Salvatore, Petrone, Perfetto, Gallo, Sperandeo. All: Baratto

ARBITRO: Ricci di Firenze

MARCATORI: 15’ pt Evacuo (T), 12’ st Viteritti (R), 34’ st Varriale (T), 42’ st Marchio (R, aut)

NOTE: Spettatori 400 di cui 100 provenienti da Torre del Greco. Ammoniti Benincasa (R), De Gol (T), Somma (T), De Marco (R), Danucci (T), Gigliotti (R). Angoli 3-1 in favore del Rende. Recuperi 1’ pt e 4’ st

class