Rende-Reggina 1-0: decide Ricciardo nel finale. Festa grande al “Lorenzon”

E’ il 37′ del secondo tempo. Rende e Reggina, dopo una bellissima gara nel corso della quale ci sono state occasioni da gol a ripetizione da una parte e dall’altra, sembrano destinate allo 0-0 finale ed invece il risultato finalmente si sblocca. Traversone di Viteritti dalla destra, sul pallone si avventa il nuovo centravanti Ricciardo, che brucia Mezavilla di testa e supera il portiere amaranto mandando in delirio il “Marco Lorenzon”. E’ il gol che deciderà il primo derby calabrese della stagione. 

La squadra di Brunello Trocini ha giocato una gran partita, tutta grinta e cuore ma bisogna onestamente riconoscere che anche la Reggina di Agenore Maurizi non è stata da meno. Le due squadre si sono date battaglia fin da subito in un’altalena di emozioni. Rende più pericoloso in avvio prima con Actis Goretta e poi con Ricciardo, fermato soltanto da uno strepitoso recupero in extremis di Soliero. Poi sale in cattedra la Reggina, che al 20′ colpisce una traversa direttamente su calcio di punizione con De Francesco e al 25′ sfiora ancora il gol con Tulissi, anticipato all’ultimo istante da BlazeSegue una fase di grande equilibrio con occasioni da una parte e dall’altra: prima Cucchietti dice no a Ricciardo con una gran parata dopo uno splendido duetto con Gigliotti, poi è Forte che si oppone ad un tiro di Sciamanna e quindi è Porcino, che in provvidenziale ripiegamento, nega la gioia del gol ad Actis Goretta. Al 40′ infine è Sciamanna, che, di testa, praticamente a colpo sicuro, sbaglia clamorosamente. Si va al riposo a reti inviolate.

Nella ripresa i ritmi inevitabilmente calano ed è la Reggina ad avere in mano il pallino del gioco. Sciamanna si divora ancora altre due palle-gol e il risultato ormai sembra incanalato sullo zero a zero ma a sette minuti dalla fine Ricciardo azzecca l’inzuccata vincente e porta al settimo cielo il Rende e i suoi tifosi. Nel finale, con la Reggina in bambola, il Rende dilaga e al 46′ Vivacqua si fa parare un calcio di rigore decretato dopo un atterramento di Ricciardo. Ma al Marco Lorenzon è grande festa lo stesso.

Tra i singoli, per il Rende, oltre a uno straordinario Ricciardo, sempre pericoloso e in grande condizione, una menzione particolare per i cosentini e quindi per l’esterno Viteritti, autore dell’assist decisivo, per il difensore centrale Sanzone e per il portiere Forte. Bravissimi anche i collaudati Gigliotti e Actis Goretta mentre tra i nuovi hanno destato un’ottima impressione il difensore Pambianchi e i centrocampisti Porcaro e Rossini. Il Rende già vola.

RENDE-REGGINA 1-0 

RENDE: Forte, Viteritti, Pambianchi, Sanzone, Gigliotti (40’ st Franco), Ricciardo, Actis Goretta (32’ st Vivacqua), Rossini, Blaze, Porcaro, Laaribi. All. Trocini

REGGINA: Cucchietti, Solerio, Laezza, Tulissi, Garufi (40’ st Silenzi), De Francesco, Marino (12’ st Fortunato), Porcino, Bezziccheri (29’ st Sparacello), Sciamanna, Mezavilla. All. Maurizi

MARCATORE: 37′ st Ricciardo