Rende, il Secondo Memorial Antonio nel cuore

Advertising

Antonio Vetere avrebbe compiuto 24 anni il 3 settembre, oggi.
Si era diplomato alla Ragioneria “Pezzullo” di via Popilia, così come aveva fatto suo padre Romualdo, agente e rappresentante di commercio benvoluto in città.
Antonio era un ragazzo dalle mille risorse e dai mille interessi. Era un ragazzo intraprendente. Il giovane era alla guida di una delle auto che si è scontrata frontalmente sulla statale 107 all’altezza di Rende quella maledetta mattina di Ferragosto del 2016.

In occasione del suo compleanno, ieri alle ore 17, come l’anno scorso, presso il campo sportivo “Giovanni Salerno” (ex Cancellese) a Rende, si è svolto un triangolare di calcetto in suo onore denominato “Secondo Memorial Antonio nel cuore”.
Tutto questo in presenza dell’affetto dei suoi cari, dei suoi amici.
Per l’occasione il sindaco di Rende, Marcello Manna, ha presenziato all’evento e l’assessore, Gaetano Morrone, ha omaggiato la famiglia con una targa in memoria di Antonio con su scritto: “Alla Famiglia Vetere, con rinnovata stima affinché il nostro ricordo possa rimanere indelebile nel tempo”
Insieme alla discografia di Luciano Ligabue, cantante preferito di Antonio, innumerevoli manifestazioni di sensibilità e vicinanza alla famiglia duramente provata da questa perdita, emozionanti il lancio dei palloncini colorati e il lancio delle lanterne a forma di cuore verso il cielo.
Durante la cerimonia è stato proiettato un video di auguri registrato da Gianluca Di Marzio, giornalista e telecronista sportivo, figlio di Gianni Di Marzio, dirigente sportivo.
La conclusione dell’evento è avvenuta col taglio della torta sulle note della canzone ‘Somewhere over the raimbow’.