Rino lo zerbino e quei lavori a casa della figlia con i soldi dei caggi

Advertising

In attesa di capire come mai nell’ordinanza di oggi non figura Carmine Potestio, il vero cervello dell’organizzazione criminale specializzata negli affidamenti diretti degli appalti spezzatino agli amici degli amici, che agiva per nome per conto di Occhiuto, vi forniamo in anteprima la parte dell’ordinanza dove l’ingegnere Bartucci altrimenti detto Rino lo zerbino utilizza la sua posizione di dirigente per chiedere alla ditta Amendola la ristrutturazione della casa della figlia, in cambio di favori nell’assegnazione degli appalti spezzatino.