Roggiano G., arrestato autista di scuolabus per violenza sessuale su una bambina

Un dipendente comunale roggianese, P.M., di 65 anni, è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri della Stazione di Roggiano Gravina con l’accusa di violenza sessuale ai danni di un ragazzina di 11 anni.

Nei confronti dell’uomo è stata spiccata ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari dal giudice delle indagini preliminari, su richiesta della procura di Cosenza. La scoperta della vicenda è stata fatta dai genitori della vittima.

I fatti risalirebbero allo scorso mese di maggio, quando si presentarono dai Carabinieri roggianesi i genitori della 11enne, riferendo che la loro figlia raccontava di essere stata vittima di molestie sessuali ed in particolare di essere stata palpeggiata al seno, da parte dell’arrestato, che in quel periodo svolgeva la mansione di autista comunale dello scuolabus del paese.

Appresa la notizia, i militari hanno immediatamente fatto partire le indagini scoprendo che in un occasione la bimba al termine delle lezioni scolastiche, era rincasata più tardi del solito, in quanto l’autista, dopo aver accompagnato presso le rispettive abitazioni gli altri studenti, l’aveva portata in “giro” per il paese per poi appartarsi in una stradina e compiere l’atto delittuoso.

L’attività di polizia giudiziaria è consistita altresì nel raccogliere diverse testimonianze da parte di alcune persone informate sui fatti, nonché eseguire dei rilievi fotografici sullo scuolabus in questione.

La vittima, inoltre, è stata ascoltata negli uffici del pm titolare delle indagini anche alla presenza di un psicoterapeuta dell’età evolutiva, ed anche in quella sede ha confermato i fatti per come li aveva raccontati ai genitori.

Il 65enne dovrà rispondere oltre che di violenza sessuale aggravata anche di sequestro di persona.