Roma 2024, Montezemolo a Crotone: “Siamo nella città degli atleti”

Advertising

 

“Le Olimpiadi sono un grande messaggio di pace. E per questo abbiano deciso, qualora riuscissimo ad ottenere la candidatura, di farla partire da Lampedusa, ma anche farla transitare, in maniera solenne, dalla Calabria e da Crotone”.

Luca Cordero di Montezemolo oggi, a Crotone, ha partecipato alla manifestazione “Olimpiadi, gli studenti calabresi a fianco di Roma 2024”, apponendo la firma ad un accordo con le scuole della regione per promuovere la cultura dello sport.

cordero

“Perché siamo qui? Perché Crotone – ha spiegato Montezemolo – è la sede vera, e molti membri del Comitato olimpico forse non lo sanno, ma dovranno saperlo, delle Olimpiadi della Magna Grecia. È la città degli atleti. Un atleta come Milone ha fatto la storia delle Olimpiadi”.

“Sicuramente – ha aggiunto – l’attenzione per la periferia sarà enorme perché non dobbiamo pensare solo ai campi di gara, ma anche a quelli di allenamento: palestre, campi sportivi. Per quanto riguarda la Calabria, credo che le Olimpiadi siano uno straordinario volano di promozione dello sport e del territorio. Quindi il mio auspicio è che se verranno le Olimpiadi in Italia e a Roma, la Calabria possa avere benefici da due punti di vista: l’impiantistica sportiva certamente, ma anche l’attenzione a quelle infrastrutture di territorio per collegare le tante parti della Calabria, a cominciare da Crotone, al resto d’Italia”.

“Non dobbiamo e non possiamo sostituirci alle autorità – ha concluso Montezemolo – ma manifestazioni di questo tipo, e l’Expo lo dimostra, possono significare opportunità di investimento e di miglioramento del territorio”.