Rosarno, rubavano utensili in un immobile confiscato alla ‘ndrangheta: 5 arresti

Advertising

I carabinieri di Rosarno, nell’ambito di uno specifico servizio di polizia giudiziaria finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori nel territorio di competenza disposto dal Comando della Compagnia carabinieri di Gioia Tauro, hanno arrestato in flagranza di reato Roberto Amato, 28 anni; Alessandro Amato, 22 anni, Antonino Pavia, 25 anni, Cosimo Damiano Amato, 26 anni e Nino Berlingiere, 18 anni.  

I cinque sono stati colti nel tentativo di asportare utensili vari da lavoro e carpenteria all’interno di un cantiere edile attivo in un immobile, sito a Rosarno in via Matteotti, confiscato alla ‘ndrangheta (Cosca Bellocco) ed attualmente in fase di adeguamento e ristrutturazione, in quanto destinato ad accogliere, nei prossimi mesi, la nuova sede della Tenenza Carabinieri di Rosarno.

I carabinieri avevano già da qualche giorno attenzionato gli arrestati.