Rosarno, santini davanti alla casa della mamma dei boss della ‘ndrina

Advertising

(ANSA) – ROSARNO (REGGIO CALABRIA), 3 SET – Alcune immagini della Madonna della Montagna, di cui si è celebrata ieri la festa nel santuario di Polsi, sono state trovate affisse, a Rosarno, davanti l’abitazione di Giuseppa Bonarrigo, novantenne madre di alcuni boss della cosca Pesce, una delle più potenti della ‘ndrangheta. Le immagini sono state affisse sul bandone diun supermercato chiuso da anni e riconducibile, secondo gli investigatori, agli stessi Pesce.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini. Gli investigatori non escludono che possa essere stato il gesto di qualcuno che ieriha partecipato ai festeggiamenti al santuario di Polsi – luogo d’incontro, proprio in concomitanza della festa, delle cosche di’ndrangheta – ed ha voluto poi “omaggiare” la famiglia Pesce.