Rossano e Corigliano non saranno divise dalla sanità

L'ospedale di Rossano
Advertising

Rossano e Corigliano non saranno divise dalla sanità.

Sull’esigenza di garantire e migliorare il diritto alla salute in tutto il bacino di riferimento dell’Ospedale Spoke dell’Area Urbana le due Città ribadiscono massime unità, collaborazione e mobilitazione.

Con una sola voce si respinge ogni eventuale tentativo, esterno a questo territorio, di frenare o minare in qualsiasi modo lo storico processo in corso verso la fusione dei due comuni.

Soprattutto in questa delicatissima fase estiva con l’aumento esponenziale dei residenti; alla luce della progressiva menomazione irrazionalmente imposta in questi anni alle strutture esistenti e, quindi, al livello quali-quantitativo di cura ed assistenza al malato; in vista, infine, della realizzazione dell’Ospedale nuovo della Sibaritide non è né utile né opportuno programmare ed attuare interventi di qualsiasi tipo destinati di fatto ad ipotecare ulteriormente la qualità e lo stato attuale dell’offerta sanitaria nei due presidi delle due città.

Ad essi vanno semmai garantiti, senza alcuna ulteriore dilazione o inerzia, le effettive condizioni per poter rispondere alla domanda fondamentale di sanità dei cittadini con strumenti, efficacia, qualità e sicurezza sicuramente maggiori di quelli di cui le rispettive popolazioni possono beneficare oggi.

fusione-corigliano-rossanoÈ quanto è stato condiviso dai due sindaci di Corigliano Giuseppe Geraci e di Rossano Stefano Mascaro nel corso dell’incontro ad hoc con il Direttore Sanitario e tutti i primari e facenti funzioni dell’Ospedale Spoke Corigliano-Rossano, promosso da Dora Mauro, assessore alla sanità del Comune di Rossano.

Organizzata nel quadro dei diversi incontri programmati e già effettuati dall’assessore MAURO, l’iniziativa svoltasi nei giorni scorsi era finalizzata ad individuare sulla questione sanitaria territoriale, attraverso l’incontro ed il dialogo costruttivo tra i rappresentanti istituzionali delle due città e i medici, soluzioni non soltanto politicamente condivise ma anche tecnicamente adeguate in vista di un disegno sanitario moderno ed efficiente.

All’incontro, ospitato presso la Delegazione Comunale cittadina ed al quale seguirà la convocazione di un tavolo tecnico, erano presenti i dottori Carino, Muraca, Giusti, Straface, Cicchetti, Felice, Perri, Salituri, Petrone, Arnone E Pontieri.

L’assessore Mauro coglie, infine, l’occasione per far sapere di essere in attesa di riscontri dal Governatore Mario Oliverio per la convocazione del previsto Consiglio Comunale monotematico sulla sanità.