Rossano, intimidazione mafiosa a un dirigente comunale: tanti gli attestati di solidarietà

Advertising

Inquietante messaggio minatorio ai danni del dirigente del Comune di Rossano, Giuseppe Passavanti. Nella giornata di sabato il vicesegretario comunale ha ritrovato sotto casa una testa di capretto con un proiettile dentro la bocca ed un eloquente, vile, messaggio scritto su un pezzo di carta: “G. P. ti distruggo”.

Chiara, dunque, la matrice minatoria del messaggio, presumibilmente legato alla sua attività professionale. Giuseppe Passavanti è il dirigente ad interim della Polizia municipale del Comune di Rossano, ma anche vicesegretario generale, dirigente agli Affari generali e legali e servizi sociali. Un avvertimento chiaro che potrebbe essere rivolto ad una delle sue attività svolte presso l’ente.

Il dirigente ha sporto denuncia ed avvisato le forze dell’ordine per la chiara matrice dai toni mafiosi.

Tanti gli attestati di solidarietà a Passavanti, a partire ovviamente da quelli del sindaco e della maggioranza. Pubblichiamo integralmente quelli di RossanoFutura e dell’USB.

COMUNICATO STAMPA

L’avvertimento mafioso lanciato ad un Dirigente del Comune è un episodio di inaudita gravità che non può e non deve passare sotto silenzio. A lui va la nostra solidarietà ed il nostro sostegno per tutte le azioni di ripristino della legalità che sono legate allo svolgimento delle sue funzioni.

Quando nello svolgimento di funzioni pubbliche si verificano eventi come l’episodio in questione, allora vuol dire che la comunità ha in sé germi patogeni che vanno immediatamente eradicati E che a Rossano, in tanti settori, l’illegalità la faccia da padrona è cosa vera ma si tende a nascondere. Occupazioni di suolo pubblico, chiusure di vie pubbliche, attività commerciali abusive, spazi pubblicitari non autorizzati, uso illegale di beni demaniali e poi la mafia dei boschi e delle estorsioni sono patologie ormai tanto gravi da aver contagiato la vita pubblica e lo stesso Comune. Altrimenti come sarebbe possibile continuare per anni attività più o meno lecite senza che nulla avvenga. Siamo purtroppo la città del voto di scambio, delle minacce e delle estorsioni. E’ inutile volerlo nascondere dietro un apparente, effimero e controproducente perbenismo.

E’ per tutto questo che chiediamo al Sindaco di volerne discutere in Consiglio Comunale e con urgenza.

I Consiglieri Comunali

Tonino Caracciolo, Marinella Grillo e Titty Scorza

Atto vile nei confronti di un dirigente.

Definiamo ignobile e indegno il gesto con il quale, nelle scorse ore, si è tentato di intimidire uno dei dirigenti del Comune di Rossano, Giuseppe Passavanti.

Possiamo comprendere cosa significhi per una persona e per la sua famiglia subire gesti di questo tipo, pertanto sentiamo di esprimere piena solidarietà al dirigente ed ai suoi cari.

Si tratta di gesti universalmente spregevoli, vigliacchi e di cui c’è soltanto da vergognarsi, appartenenti – non a caso – a quella cultura paramafiosa che combattiamo su questo territorio da un decennio.

Ci aspettiamo pertanto che si faccia immediatamente chiarezza su autori e movente dell’accaduto e chiediamo pertanto la massima attenzione sulla vicenda.

Si tratta di certo di un ennesima dimostrazione di come la città stia vivendo una fase di drammatico arretramento delle istituzioni democratiche dettato, purtroppo, da una generalizzata assenza di regole e di controllori autorevoli.

 Flavio Stasi

Consigliere Comunale – Gruppo Consiliare Rossano Pulita

COMUNICATO STAMPA

Rossano: vile intimidazione di stampo mafioso.

I lavoratori USB del Comune di Rossano esprimono solidarietà e vicinanza al Dirigente Dott. Giuseppe Passavanti per il vile atto di stampo mafioso e delinquenziale allo scopo di costituire intimidazione e minaccia alla persona ed alla massima Istituzione locale.

A di là di ogni considerazione sulla sua attività nella funzione amministrativa, il gesto è lontano mille miglia dalla tradizione democratica e di lotta del movimento operaio, dei precari e di tutto il settore della Pubblica Amministrazione della città.

Invitiamo il Dott. Passavanti a non lasciarsi intimidire e di fornire agli organi inquirenti tutti gli utili elementi per individuare il o i responsabili di tale scellerata azione.

L’Unione Sindacale di Base, territorio della Sibaritide, invita i lavoratori alla vigilanza ed alla fermezza contro il malaffare, la mafia e chi vorrebbe trasformare la nostra civile città in un campo di battaglia reazionaria, di paura o sopraffazione.

USB, nel continuare l’azione sindacale nei modi e nelle forme dure e conflittuali che lo caratterizza, negli esclusivi interessi dei diritti dei lavoratori, si impegna altresì ad essere colonna portante ed estremo difensore della legalità democratica nei princìpi che la Costituzione ci impone.

Pietro Altavilla

Coordinamento Regionale USB p.i. – CALABRIA

Meetup Rossano Pentastellata: solidarietà al dott. Giuseppe Passavanti

Gli attivisti del Meetup Rossano Pentastellata esprimono piena solidarietà al dott. Giuseppe Passavanti, dopo essere venuti a conoscenza del vile atto intimidatorio di cui è stato vittima. Sembrerebbe impensabile, per una città relativamente tranquilla come Rossano che episodi di tale gravità e violenza psicologica possano accadere. Ma evidentemente, sotto le ceneri di una quiete cittadina solo di facciata, cova il fuoco degli interessi di qualche personaggio che si è sentito punto da chi fa il proprio dovere, con spirito di abnegazione e diligenza, che perciò non è ben visto e risulta fastidioso e quindi elemento da intimorire con minacce della più bassa foggia di stampo mafioso. Confidiamo nelle forze dell’ordine, che venga assicurato alla giustizia, nel più breve tempo possibile, chi si è macchiato di un gesto così codardo.

Meetup Rossano Pentastellata