Rossano, Roberto Vecchioni ambasciatore del Codex Purpureus

Advertising

Rossano si appresta ad ospitare ed a vivere uno degli eventi culturali di qualità più importanti nell’anno del Codex Purpureus e dell’intera proposta estiva del territorio.

La partecipazione di un artista di riconosciuti spessore e prestigio nel panorama non solo musicale italiano come Roberto Vecchioni, chiamato ad essere ambasciatore del valore universale del nostro principale marcatore identitario, bene Unesco patrimonio dell’umanità, riempie di contenuti e di ambizioni lo sforzo di promozione e di condivisione che l’Amministrazione Comunale sta portando avanti con la Diocesi guidata dal Vescovo Giuseppe Satriano.

“Il nostro auspicio – affermano Aldo Zagarese, vicesindaco con delega al turismo e Serena Flotta, assessore alla cultura – è quello di poter consolidare attorno alla forza evocativa, spirituale e anche turistica del Codex strumenti ed esperienze di marketing territoriale utilizzabili allo stesso modo per tutto ciò che rende distintiva ed attraente la Sibaritide come destinazione turistica e culturale 365 giorni all’anno”.

vecchioniIl doppio evento si terrà domani, sabato 30 luglio a Rossano, alla presenza di Roberto Vecchioni, nella sua doppia veste di docente appassionato ed artista. Alle 18 il professore di latino, italiano e greco terrà unalectio magistralis sul Codex purpureus rossanensis tra i corridoi coperti del Chiostro San Bernardino. Alle 21, in Piazza Steri, svestiti i panni da professore indosserà quelli da cantautore per La vita che si ama, il tour 2016 ispirato al titolo del suo ultimo libro, che lo vede in giro per le principali piazze, teatri e anfiteatri italiani.

Il filo conduttore dello spettacolo è costituito dai frammenti della memoria personale racchiusi in 45 anni di canzoni. Da “Stelle” e “Figlio figlio figlio” a “Sogna ragazzo sogna”. I brani proposti in scaletta sono quelli che raccontano maggiormente pagine della vita personale; quelli delle gioie vissute e dei dolori dimenticati e superati insieme ai propri affetti.

Dal viaggio musicale intimista di Vecchioni non mancheranno i classici “Luci a San Siro” e “Chiamami ancora amore”, canzone vincitrice del Festival di Sanremo 2011. La tappa di Vecchioni a Rossano si inserisce nell’ambito della programmazione socioculturale estiva ed è patrocinata dalla Regione Calabria e dalla Diocesi Rossano-Cariati.

Per l’occasione il Comune attiverà anche un servizio navetta: due autobus faranno la spola dal centro storico allo scalo, e viceversa, con partenza da Torre Pisani e Via Nestore Mazzei, dalle 20,30 alle due.