Rossano, sequestrati capi di abbigliamento e accessori “taroccati”

Advertising

I finanzieri della Compagnia di Rossano, coordinati dalla Procura di Castrovillari, hanno individuato e sequestrato un ingente quantitativo di capi di abbigliamento e accessori contraffatti.

Le Fiamme Gialle, impegnate nella ricostruzione delle filiere di approvvigionamento e commercializzazione di merce falsa e, quindi, anche potenzialmente nociva per la salute dei consumatori, hanno scoperto un chiosco ambulante gestito da una persona di origini extracomunitarie, dove i prodotti in vendita sono risultati non in regola con le disposizioni di legge e, appunto, recanti dei marchi contraffatti.

I militari hanno esteso il controllo anche all’abitazione e al magazzino utilizzato dall’uomo ritrovando grandi quantità di capi di abbigliamento, calzature e accessori che riproducevano – ovviamente illegalmente – i marchi di griffes di fama internazionale. Durante la perquisizione sono state rinvenute infatti alcune etichette destinate, con ogni probabilità, ad essere applicate sui capi per renderli simili a quelli originali.

Tra la merce sequestrata diverse centinaia di calzature firmati Adidas, Hogan e Nike. Numerosi anche gli occhiali da sole non originali ma con i brand della Ray Ban e Christian Dior, ritenuti dunque potenzialmente dannosi per la salute del consumatore.

sequestro-capi-contraffatti-rossano-01“È opportuno rammentare – ribadiscono i finanzieri – che la commercializzazione di oggetti con marchi contraffatti o comunque di dubbia provenienza produce un notevole danno non solo ai produttori dei beni ‘originali’, che spesso profondono ingenti investimenti finanziari, finalizzati a migliorare i prodotti, ma anche ai consumatori finali dei beni”. “Questi ultimi, infatti – proseguono le fiamme gialle – non solo avranno acquistato a prezzo maggiorato un prodotto che, nella stragrande maggioranza dei casi, è qualitativamente scadente, ma avranno esposto a notevoli rischi anche la loro salute dal momento che i prodotti indossati sono privi di ogni tipo di indicazione circa la loro produzione e i materiali contenuti”.

Infatti, le sostanze di cui sono composti i prodotti simili a quelli sequestrati, sono sconosciute e prive di ogni controllo preventivo e successivo alla produzione, quindi potenzialmente molto pericolose in special modo quando gli oggetti sono di utilizzo quotidiano, come accade per scarpe, borse o occhiali da sole.