Rossano, trattiene la figlia oltre l’orario: l’ex suocero lo prende a bastonate

Advertising

Una spedizione punitiva in piena regola: ex moglie, ex suocero ed attuale compagno della donna. In tre contro un uomo, che a loro dire si sarebbe reso colpevole di aver trattenuto con se la figlia di 10 anni (tra l’altro presente all’aggressione) avuta dal matrimonio ormai finito con la signora, oltre gli orari stabiliti dall’ordinanza del Giudice.

L’hanno colpito alla testa con pugni, calci ed un bastone di legno e il malcapitato è stato costretto alle cure dei sanitari all’ospedale di Rossano.

L’ex suocero in particolare dopo aver colpito la vittima alla testa con una violenza tale da provocare la rottura del bastone si sarebbe impossessato delle chiavi della sua autovettura, costringendolo a scappare a piedi.

Gli agenti della Volante hanno rinvenuto parte del bastone nell’auto della vittima e l’altra parte, poco distante, per terra, nascosto dalle erbacce.

C.G., di 58 anni (indiscutibilmente l’ex suocero), M.C.,di 36, e la signora C.M., di 24 anni, tutti abitanti a Rossano sono stati denunciati per lesioni personali aggravate.