Rossano, vi sveliamo a chi saranno assegnati i bandi delle aree sociali

Carlo Guccione e Teodoro Calabrò
Advertising

A Rossano c’è magia

Mentre qualche fessacchiotto (pochi per la verità, vista l’affluenza alle urne) è distratto dal referendum, a Rossano invece in molti si sono accorti della caduta di una cometa che mi ha dato dei poteri magici.
Mi presento: sono il Mago Zuzzurellone che del futuro sa la missione e che ormai da anni scrive su Iacchite’ per la gioia dei rossanesi onesti che per fortuna ancora ce n’è…

In questi giorni in città si avverte forte il fremito per l’apertura delle buste (o forse di una sola) per la concessione di alcune aree comunali o se preferite per i cosiddetti bandi delle aree sociali.
Alcune sono di grande pregio altre meno. Pensate che sarà data in concessione un’area grande su viale Mediterraneo, in pieno lungomare. Quest’area si trova proprio di fronte al noto locale Lula Paluza (che con sacrifici va avanti) e a due passi dall’attività ristorativa Apocaliss di Pietro …Lucisano!
L’area secondo le mie previsioni inventate sarà destinata a… Vincenzo De Marco che si scrive così ma si legge Raffaele Calabró, figlio di Teodoro. Il ragazzo deve rientrare da Ibiza dove ha aperto una piccola attività (tutti sappiamo come sia semplice aprire attività ad Ibiza e da chi siano controllate, qui ha avuto l’aiuto di Mirko Carelli che con i clan ha un rapporto speciale…). Vincenzino ha dei crediti nei confronti del Calabroncino per via di un concerto fatto il giorno dopo l’alluvione a Rossano e così sarà risarcito. Bello, no? La “serietà” prima di tutto.

Si dice poi che stanno arrivando a scadenza anche le cambiali elettorali del sindaco e allora pare che sia stata destinata l’area di viale Sant’Angelo in concessione ad una nota famiglia che ha a che fare con il pesce e che altro non è che una testa di ponte di un boss del luogo. La famiglia è intenzionata ad aprire un negozio. Il cognome magico che vi svela il Mago Zuzzurellone è Spataro, legato a doppio filo ad un personaggio molto noto a Rossano, tale Esposito detto pik e pik

La cometa ha dato poteri magici a me che sono Zuzzurellone ma li ha tolti agli ufficiali delle forze di polizia. Tutti muti nessuno parla: i poteri a Rossano li ho solo io… E infatti molti che volevano partecipare al bando sono stati allontanati già negli uffici comunali con una raccomandazione: “non ti conviene”… pochissimi hanno avuto il coraggio di partecipare ! Eppure si tratta di aree quasi gratuite in posti di rilievo con poche partecipazioni, strano no? Solo uno che ha già un locale parteciperà al bando promesso a De Marco per sfidare Teodoro Calabrò e il di lui rampollo ma in pratica lo fa per salvare le apparenze.
In tutto questo casino, vorrei fare due domande: ma la Finanza a Rossano esiste? E la procura di Castrovillari dov’è ?