RossanoFutura: “Il sindaco e i suoi scagnozzi hanno perso la testa”

Advertising

Il delirante comunicato stampa del sindaco ci accusa di alimentare odio per il solo fatto che, essendo consiglieri comunali, segnaliamo dei problemi e denunciamo i disservizi del Comune. Se questo è odio allora il sindaco è delirante.

Dunque, all’assessore sessista che aggredisce la consigliera Grillo si aggiunge il sindaco.
Ma lui fa di più, non dà risposta agli interrogativi posti dalla collega Grillo. C’è lavoro nero e sfruttamento di stranieri? E’ omissivo e dunque complice?
Attendiamo risposta.

Le cose che abbiamo scritto le abbiamo accompagnate con le immagini inviateci dai cittadini che pensano che noi dobbiamo essere i loro portavoce. Il sindaco pensa di no. Noi stiamo con i cittadini e continuiamo con le nostre denunce aggiungendo un’altra immagine del Centro Storico. Queste immagini sono la migliore risposta ai deliri di autoesaltazione e ad un linguaggio (gufi, menagramo…) che non è consono né ad un sindaco né, tantomeno, ad un gentiluomo.
Siamo di fronte alla più totale caduta di stile e ad una concezione privatistica della cosa pubblica.
Ma su quest’ultimo tema torneremo per parlare di abuso di potere, interesse privato e danno all’erario.
RossanoFutura