Sacerdote indagato per molestie: è successo tutto in una scuola media?

Dario Granieri, il procuratore del porto delle nebbie
Advertising

Il caso del sacerdote indagato per molestie e palpeggiamenti nei confronti di un ragazzino di 12 anni potrebbe essersi consumato all’interno di una scuola media di Cosenza.

E’ questo quanto emerge tra mille difficoltà dagli ambienti della procura della Repubblica di Cosenza e della polizia, che stamattina ha effettuato una perquisizione nell’abitazione del sacerdote.

Il sacerdote è ultraquarantenne e insegna religione in una scuola media e il ragazzino, per quanto si è appreso, dovrebbe essere un suo alunno. Le molestie si sarebbero ripetute nel tempo e in epoca abbastanza recente. Il ragazzino si è confidato con i genitori, che hanno denunciato il sacerdote in procura. Le indagini sono state affidate al sostituto Antonio Tridico e sono state coordinate dal procuratore Dario Granieri. La squadra mobile di Cosenza ha sequestrato il computer del sacerdote e una serie di cd e dvd.

Difficile commentare un caso così delicato. La sensazione è che ci troviamo davanti a questioni che devono farci riflettere seriamente come comunità.

Vedremo se domattina leggeremo su qualche media privilegiato il nome del sacerdote o se prevarrà ancora la linea del riserbo.