Sacra Corona Unita e ‘ndrangheta insieme nel mercato ittico tarantino: arresti in diverse regioni

Advertising

La Sacra Corona Unita, l’organizzazione mafiosa pugliese, collegata con la ‘ndrangheta calabrese, in particolare con la potente cosca dei Bellocco di Rosarno, nel reggino.

È quanto emergerebbe dalle indagini che hanno portato oggi ad un blitz scattato tra le province di Bari, Taranto e Barletta-Andria-Trani, ma anche in altre regioni della Penisola.

I Carabinieri del Ros stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa su richiesta della Procura distrettuale antimafia di Lecce, nei confronti dei presunti componenti di una frangia della Sacra Corona UnitaLe accuse contestate vanno dall’associazione mafiosa, al traffico di stupefacenti, all’estorsione, aldanneggiamento e altro ancora. L’organizzazione, secondo gli inquirenti, si sarebbe infiltrata nel mercato tarantino della vendita dei prodotti ittici e per far ciò avrebbe estromesso, con le “tipiche modalità mafiose”, gli altri operatori commerciali e acquisito società che risulterebbero intestate fittiziamente a dei prestanome.