San Giovanni in Fiore, denuncia un abuso edilizio e i vigili gli fanno un verbale

Advertising

Ancora una volta il comune di San Giovanni in Fiore sale agli altari della cronaca e non certo per notizie che ne danno risalto e lustro per come si dovrebbe.

Un anziano cittadino qualche mese fa ha contattato il comando dei vigili urbani della cittadina silana per segnalare e denunciare un abuso edilizio in pieno centro storico commesso da un suo vicino di casa.

Nella maggior parte dei casi e nella normalità delle cose, l’agente incaricato della verifica, avrebbe ringraziato il cittadino solerte, ma non qui, non a queste latitudini.

Oggi il solerte cittadino si è visto recapitare un verbale di accertata sanzione amministrativa!!!

Sì, avete letto bene, sanzionato al posto di chi ha compiuto un ben più grave abuso edilizio. Tra l’altro chi ha compiuto l’abuso si è rifiutato di rispettare l’ordinanza di abbattimento notificatagli per ben due volte. Ma i vigili urbani e il primo cittadino sono rimasti impassibili.

Oggi invece arriva il verbale a chi invece tiene al rispetto della legge. Per cosa, vi chiederete? Per aver steso fra due balconi attraverso la strada, una cordella per stendere i panni in sfregio, a dire del solerte agente, dell’art. 38 del regolamento comunale.

Contattato, il sindaco del comune di San Giovanni in Fiore Pino Belcastro ha dichiarato l’autonomia del corpo di polizia municipale rispetto all’amministrazione della città. Questo non toglie che proprio la politica dovrebbe farsi carico di situazioni paradossali come questa, oseremmo dire al limite dell’assurdo.