San Nicola da Crissa, donna rapinata in casa di 60mila euro: il nipote era il basista

Advertising

(ANSA) – SAN NICOLA DA CRISSA (VIBO VALENTIA), 22 LUG – Tre persone, Domenico Marchese, di 24 anni, e Vincenzo e Giuseppe Musolino, di 21 e 23 anni, cugini, sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno con l’accusa di avere compiuto una rapina a San Nicola da Crissa in casa di una donna di 68 anni, sottraendole 60 mila euro in contanti che la vittima custodiva in cassaforte.

Marchese, che é il nipote della donna, é accusato di avere fatto il basista della rapina, eseguita materialmente dagli altri due arrestati, che erano travisati. La vittima, minacciata con una pistola giocattolo, é stata immobilizzata e bendata. La cassaforte é stata aperta con le chiavi che l’anziana aveva legate al collo con una catenina, particolare determinante per compiere la rapina rivelato ai complici da Marchese.