San Sosti, abbattono due cinghiali: scoperti e denunciati dalla Forestale

Advertising

Tre cacciatori di San Sosti e San Donato Ninea, nel Cosentino, sono stati denunciati dal Corpo Forestale che ha intensificato, alla vigilia dell’apertura della stagione venatoria, l’attività di controllo in località “Corticaro” di San Donato di Ninea.

I militari, nella serata scorsa, hanno udito alcuni colpi di arma da fuoco fermando poi i caacciatori che erano a bordo di un fuoristrada al cui interno sono stati trovati, in dei sacchi di plastica, due cinghiali abbattuti da poco e nascosti sotto una coperta.

Gli animali, secondo i forestali, sono stati uccisi violando la normativa sulla caccia, in pratica epoca di chiusura generale, in orari non consentiti e nei confronti di una specie la cui attività venatoria non è ora consentita.

Da qui la denuncia per i tre, originari di Cetraro, ed il sequestro delle armi (tre fucili calibro 12), del munizionamento e delle torce in loro possesso al momento del controllo.